Manutenzione

Montare Pedali e Tacchette SPD

Montare come si deve i vostri pedali e le relative tacchette SPD sulle scarpe massimizzerà le vostra efficienza e vi eviterà guai alle ginocchia.

I pedali Shimano sono puntualmente indicati come destro o sinistro grazie a un indicatore sull’asse del pedale. Per sapere in che direzione bisogna avvitare o svitare ricordatevi che, con la bici “in piedi”, ruotare nella stessa direzione della pedalata avvita il pedale, nella direzione inversa lo svita.

Se i pedali sono difficili da rimuovere, utilizzate la più lunga brugola che va bene (tipicamente una 6 o 8 mm). Siate sicuri che la brugola abbia fatto bene presa prima di ruotarla, prima di rischiare di smerigliarvi le nocche sui denti della catena

Prima d’inserire i nuovi pedali, pulite e controllate lo stato delle filettature delle pedivelle. Quindi applicate sulla filettatura dei pedali un po’ di grasso per agevolare la futura rimozione degli stessi dalle relative pedivelle.

Cominciate ad avvitare i pedali a mano, facendo attenzione che le due filettature combacino e siano bene allineate. Utilizzate una chiave pedali per stringere, oppure una brugola da 6 o 8 mm. I pedali Shimano implementano dei cuscinetti, quindi sono auto-serranti mentre si pedala.

Se dovete rimpiazzare una tacchetta usurata che è nella giusta posizione, disegnatene il contorno con un pennarello in modo da fissare la nuova tacchetta con un riferimento preciso. Utilizzate una brugola da 4 millimetri per rimuovere le viti di fissaggio.

Se le viti sono incrostate di fango, utilizzate la più piccola brugola che avete per non rischiare si spanarle e di dover poi utilizzare il trapano per estrarle. Se le incrostazioni sono particolarmente toste, immergete le tacchette nell’acqua per ammorbidirle.

Applicate del liquido anti grippaggio sulle nuove viti che aiuta a non far depositare fango e acqua sulle filettature ancor meglio del grasso. Avvitate le viti lentamente e uniformemente, in modo che le tacchette non si muovano.

Se dovete fissare le tacchette a delle scarpe nuove, mettete in conto un po’ di tempo per individuare bene la zona dove metterle. Mettetevi le scarpe, ma senza tacchette, salite in bici e mettete i piedi sui pedali come siete soliti fare. Ora marcate la posizione di contatto sull’esterno della scarpa come riferimento.

Sedete su un tavolo con le game a penzoloni e tiratevi via scarpe e calze. Osservate bene i vostri piedi e notate se puntano naturalmente verso l’interno o l’esterno. Riuscire a riprodurre lo stesso angolo tra scarpe e pedali aiuta a evitare di stressare le ginocchia con un’innaturale sforzo torsionale.

Dopo aver fatto tutte le opportune rilevazioni e misure, cercate di montare le nuove tacchette in modo da rispettarle. Ovviamente se avete contornato la posizione di quelle vecchie che andavano bene tutto è più facile. Avvitate parzialmente le viti giusto per tenerle in posizione, e passate al punto successivo.

Prima di fissarle per bene bisogna infatti provare l’aggancio ai pedali delle scarpe e verificare la vostra posizione di pedalata. Controllate anche che il movimento laterale necessario a sganciare i fermi dei pedali sia simmetrico e destra e sinistra. Se vi accorgete di qualsiasi scomodità o imperfezione, aggiustate le tacchette in modo che scompaia

Ora pedalate all’indietro e assicuratevi che i vostri talloni non tocchino in nessun momento le pedivelle. Se ci fosse contatto, spostate lateralmente le tacchette verso l’esterno senza alterarne però l’angolo rispetto al telaio.

Uscite in strada e fatevi una piccola pedalata. Cercate di capire se percepite delle rotazioni o delle forzature strane alle articolazioni. Quando siete soddisfatti della postura contornate la posizione delle tacchette così da indicarne permanentemente il posizionamento corretto.

Applicate altro liquido anti grippaggio alle viti delle tacchette che avere rimosso prima di passare all’avvitamento finale. Non saltate mai questo passaggio se non volete avere problemi in futuro.

Stringete le viti delle tacchette uniformemente in modo che rimangano perfettamente in posizione sulle suole delle scarpe. Se le viti che utilizzate sono rovinate, sostituitele con viti nuove per non dovere rimpiangere in futuro di non averlo fatto. Utilizzate una brugola da 4 mm sgrassata per essere sicuri che non scivoli.

Infine, regolate la tensione delle molle dei pedali con una brugola da 3 mm. Mantenete una tensione di bloccaggio bassa se siete alle prime armi con i pedali Shimano Pedaling Dynamics (SPD) così da potere sganciare i pedali facilmente. Nel caso, le tacchette Shimano SH56 sono ottime per i principianti perché possono essere sganciate anche tirando in su con forza oltre che con il solito movimento laterale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *